donna gravidanza fitball

Prepararsi al parto: 5 esercizi utili

Prepararsi al parto con degli esercizi fitness mirati è oramai una pratica che molte donne fanno. La ginnastica è benefica anche in gravidanza e contrariamente a quanto si pensava un tempo fa bene sia alla mamma che al bambino. L’esercizio prenatale allarga il bacino e consente al feto di posizionarsi al meglio per nascere senza troppe difficoltà. Ecco 5 esercizi utili per prepararsi al parto, da eseguire dopo aver consultato un ginecologo, senza forzare i propri limiti e con la schiena ben allineata.

1. Prepararsi al Parto – Esercizio con Fitball 1

Prendere una fitball, la palla che si utilizza per la ginnastica e sedetevi sopra, assicurandovi che la palla sia piuttosto alta e stabile. I fianchi devono essere posizionati più in alto delle ginocchia, leggermente divaricate e con il bacino ruotato in avanti. Questo esercizio aiuta a mantenere una posizione corretta e a rafforzare il bacino. Dopo le prime 30 settimane, passate quanto più tempo potete sedute sulla fitball e magari cambiate anche posizione, mettendo le gambe incrociate.

2. Prepararsi al Parto – Esercizio con Fitaball 2

Spesso state appoggiate sui letti, sulle poltrone o sui divani. Per contrastare il movimento in avanti è sempre utile la fitball: mettetevi in ginocchio su un tappetino, appoggiate le braccia sulla parte superiore della palla che vi sta davanti e fatela rotolare lentamente. In questo modo mentre il bacino si alza la pancia si sposta automaticamente in avanti.

3. Prepararsi al Parto – Esercizio della Farfalla

Un altro esercizio adatto per l’area pelvica e gli organi genitali è l’esercizio della farfalla. Mettetevi sedute a terra e unite le piante dei piedi davanti a voi, cosicché le gambe piegate si aprono a farfalla. Con delicatezza molleggiate su e giù le ginocchia fin dove potete arrivare. Questo esercizio può essere eseguito fino al parto perché migliora la mobilità delle articolazioni, aumenta il diametro del canale del parto e favorisce la circolazione nella regione pelvica. Inoltre, rilassa la muscolatura del pavimento pelvico e consente di percepire come si apre il corpo per far nascere il bambino.

4. Prepararsi al Parto – Esercizio bacino e schiena

Mettetevi carponi, arcuate la schiena e tenete questa posizione per 5 secondi, poi tornate nella postura naturale. Ripetete questo esercizio 3 volte al giorno per non oltre 20 minuti, mentre eseguitelo una sola volta al giorno nel terzo trimestre. L’esercizio è utile per mantenere sciolti il bacino e la parte bassa della schiena. Può essere eseguito dal primo giorno e per tutta la gravidanza, ma se dopo le 30 settimane volete provare a capovolgere il bambino, fate l’esercizio quando sentite che il feto si muove.

5. Prepararsi al Parto – Esercizio per l’utero

Mettetevi in ginocchio sul bordo di un divano o un letto non molto alto, sporgetevi lentamente e poggiate prima le mani e poi gli avambracci sul pavimento. Fate pendere la testa con il mento verso il petto, appiattite la zona lombare e mantenete la posizione per 30 secondi. Ritornate indietro da sole oppure fatevi aiutare. Eseguire l’esercizio da una a tre volte al giorno, ma non fatelo se avete crampi, pressione alta oppure se il bambino si muove molto. Questo esercizio è molto utile per aiutare l’utero a stabilizzarsi nella posizione ottimale.

 

Registrandoti e Commentando acconsenti alla nostra Privacy Policy e accetti i nostri Termini e Condizioni.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *