contrazioni isometriche

Esercizi Pliometrici

Esercizi Pliometrici per forza e potenza nella parte inferiore del corpo.

La pliometrica è un tipo di allenamento molto popolare tra gli atleti che ricercano maggiore agilità. Sappiamo che permette di migliorare il salto in alto e altre capacità funzionali per le prestazioni sportive. Gli esercizi pliometrici producono contrazioni pliometriche, l’esempio più comune è il balzo. L’esecuzione in un balzo parte dalla posizione accosciata per arrivare ad un rapido allungamento dei muscoli verso l’alto accompagnato da una forza esplosiva dovuta alla contrazione del muscolo e al rilascio dell’energia accumulata.

Alla base degli esercizi pliometrici ci sono delle rapide successioni di balzi.

Benefici degli esercizi Pliometrici

I benefici degli esercizi pliometrici sono molteplici e di tipo adattativi, vediamo in elenco quali sono:

– aumento dell’attivazione neuronale nei muscoli agonisti
– miglioramento del coordinamento muscolare
– miglioramento del complesso muscolo-tendine del polpaccio
– miglioramento della meccanica muscolare
– aumento del volemo muscolare

Questi benefici forniscono un valido stimolo per cominciare da subito degli esercizi pliometrici. In questo modo avrete un incremento di forza e potenza nella parte inferiore del corpo, soprattutto gambe ma anche addominali.

Alcuni ricercatori ungheresi hanno testato gli effetti di un programma di esercizi pliometrici di breve durata su dei calciatore e hanno notato miglioramenti notevoli nella potenza delle gambe e nella forza massima di estensione del ginocchio. Durante questa ricerca i calciatori oltre al normale allenamento svolgevano esercizi di pliometrica in due sessione la settimana.

Il nostro consiglio è quello di eseguire questo tipo di esercizi a periodi alterni durante i normali allenamenti. L’ideale e di inserilo durante i giorni di allenamento leggeri in modo da non sovraccaricare le gambe.

In questo video potete vedere anche alcuni esercizi eseguiti direttamente dal vivo

Oltre alle classiche contrazioni pliometriche che abbiamo spiegato ci sono altri esercizi che rientrano in questa categorie e sono:

esercizi pilometrici

Contrazioni isometriche o contrazione staticacontrazioni isometriche

Le contrazioni isometriche vengono definite anche statiche e sono degli esercizi per migliorare la forza durante l’allenamento. Durante questa tipologia di esercizi gli angoli degli arti interessati così come la lunghezza muscolare non variano.
Durante questi esercizi il muscolo si contrae senza modificare posizione e lunghezza.Esempi di esercizi isometrici:
– Mantenere un peso in una posizione fissa.
– Spingere contro una parete o recinzione.

Contrazione isotonica o dinamica: concentrica ed eccentrica

Quando si verifica una contrazione dinamica che produce movimento degli arti o delle scheletro interessato ed il muscolo è in tensione. Questo tipo di contrazioni sono classificate come concentriche ed eccentriche.

Potrebbe interessarti l’approfondimento sul potenziamento muscolare della schiena.

  • Contrazione concentrica: si verifica quando il muscolo accorciandosi sviluppa una tensione.
    Esempio di esercizio: flettere l’articolazione del gomito, i muscoli flessori si accorciano durante la contrazione.

  • Contrazione eccentrica, quando il muscolo allungandosi sviluppa una tensione.
    Esempio di esercizio: curl con manubri, quando il gomito è completamente flesso per ritornare alla posizione iniziale i muscoli si allungano mantenendo la contrazione.

 

Registrandoti e Commentando acconsenti alla nostra Privacy Policy e accetti i nostri Termini e Condizioni.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *